NOVUSPHARMA VOLA SU NUOVE SPERANZE

14 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Sul Nuovo Mercato brilla Novuspharma. Il titolo, sospeso per eccesso di rialzo, viaggia con una crescita teorica del 19,99% a €38.

Il mercato sta premiando la notizia della possibilità di utilizzare il farmaco anti-tumorale BBR 2778, attualmente in fase di sperimentazione, anche contro la sclerosi multipla.

“Indubbiamente si prospetta la possibilità assolutamente inaspettata di avere ritorni economici più elevati – spiega a Wall Street Italia Cesare Parachini, direttore amministrativo di Novuspharma – quello della sclerosi multipla è un mercato da $3-4 miliardi l’anno”.

BBR 2778 ha appena concluso la fase due della sperimentazione e tra qualche mese entrerà nella fase tre, con la sperimentazione, in 80 ospedali americani, su pazienti volontari ammalati di linfoma non Hodgkin.

Il fatto di avere delle similitudini con un altro farmaco, il Mitoxantrone, che cura la sclerosi, ha solleticato l’interesse di un ospedale universitario in Belgio dove si cura questa malattia, che ha chiesto il permesso a Novuspharma di sperimentarlo per conto proprio in questa direzione.

Parachini: “i risultati sono stati illustrati a un congresso a Dublino, e ora ci aspettiamo di essere contattati da aziende farmaceutiche”.

Tra gli altri titoli biotech, in crescita anche Biosearch, +1,99% a €12,16.

Resta sospesa anche oggi, per il secondo giorno consecutivo, Bb Biotech. Il titolo della società che investe in altre società biotecnologiche nel mondo e soprattutto in America, è stato ritenuto troppo sensibile alle conseguenze degli attentati in USA di martedì scorso.