NFT, crollano le vendite nel terzo trimestre 2022

6 Ottobre 2022, di Gianmarco Carriol

Le vendite di NFT sono diminuite drasticamente nel terzo trimestre, secondo il tracker blockchain DappRadar. Mentre gli investitori in criptovalute si preparano sempre più ad un “inverno cripto”, la domanda di asset digitali altamente speculativi mostra pochi segni di ritorno.

Il terzo trimestre del 2022 ha visto 3,4 miliardi di dollari di vendite, in calo rispetto agli 8,4 miliardi di dollari del trimestre precedente e ai 12,5 miliardi di dollari al picco del mercato nel primo trimestre dell’anno, ha affermato DappRadar.

Mentre il nascente mercato NFT ha beneficiato dell’aumento dei prezzi delle criptovalute e dell’elevata propensione al rischio tra gli investitori nel 2021, queste condizioni sono cambiate drasticamente nel 2022, poiché l’aumento dei tassi delle banche centrali ha spinto gli investitori ad abbandonare gli asset rischiosi. Il Bitcoin viene scambiato a circa 19.800 dollari, in calo rispetto al picco di novembre di $ 69.000.

Fonte: OpenSea

Calano le vendite di NFT su OpenSea

Le vendite sul più grande marketplace NFT, OpenSea, sono diminuite per il quinto mese consecutivo a settembre. “Penso che la particolarità di questo ambiente sia l’intersezione tra la recessione macroeconomica e l’inverno delle criptovalute”, ha affermato Devin Finzer, ceo di OpenSea. Che però ha chiarito che la società è in una “buona posizione finanziariamente” ed è entusiasta del potenziale degli NFT a lungo termine, descrivendo la recessione come una “fase di costruzione”. Il numero di acquirenti NFT settimanali si è più che dimezzato rispetto al picco di fine gennaio.