Wall Street paga balzo tassi Bond, breakeven inflazione ai massimi di 4 anni

19 Aprile 2018, di Daniele Chicca

Il balzo dei rendimenti dei Treasuries sta innervosendo anche le Borse e in particolare Wall Street. Con l’incremento delle chance di vedere quattro rialzi dei tassi nel 2018, salite ai massimi del ciclo attuale, stanno spingendo al rialzo anche i tassi decennali, con il tasso di breakeven (il tasso d’inflazione implicito nelle quotazioni di un titolo indicizzato) salito ai massimi di quattro anni. Il trentennale del Tesoro statunitense intanto ha superato la soglia del 3%, portandosi sui livelli più elevati dell’ultimo mese.

Le aspettative per un’inflazione più alta e per un ciclo più aggressivo dei rialzi dei tassi da parte della Federal Reserve non piacciono ai mercati azionari oggi, con il l’indice Nasdaq che cede terreno più o meno con la stessa intensità con cui ne guadagnano i titoli di Stato americani a lunga scadenza. Il calo intraday del Dow Jones significa che ora il paniere delle blue chip ha un computo negativo nel 2018. Rischia così di interrompersi la striscia positiva di tre sedute di Nasdaq e S&P 500.