Wall Street: i rialzi dei tassi saranno due quest’anno? Alert Fed con Stanley Fischer

30 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Wall Street accelera al ribasso, mentre sul forex l’indice Dollar Index sale ai massimi intraday, a quota 95,98, dopo la pubblicazione dell’l’indice della fiducia dei consumatori, stilato dal Conference Board.

Nasdaq Composite -0,29% a 5.217,23 punti; Dow Jones -0,35% a 18.437 punti, e S&P -0,30% a 2.173 punti.

Dal fronte macro degli Stati Uniti sono arrivate anche notizie dai toni chiaro scuri relative al mercato immobiliare.

Sull’azionario Usa pesano tuttavia ancora le dichiarazioni arrivate dalla Fed, in particolare dal vice presidente Stanley FIscher che, intervistato da Bloomberg TV, ha affermato che è impossibile dire se il prossimo rialzo dei l’indice della fiducia dei tassi di interesse sarà “fatta”, alimentando così anche nuovi dubbi su quanti rialzi dei tassi effettivamente ci saranno.

Lui stesso ha ammesso:

“Non penso che sapremo, nel momento in cui inizieremo (ad alzare i tassi) se si tratterà di una volta o di diverse volte. Dipende interamente da quello che accade nell’economia”.

Da segnalare che nel simposio di Jackson Hole, nello stato dello Wyoming, Fischer aveva parlato della possibilità che ci fossero, quest’anno, due rialzi dei tassi.