Vaccini: registrato in Russia uno Sputnik monodose

6 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

Si chiama Sputnik Light e avrebbe dimostrato un’efficacia del 79,4% contro il nuovo coronavirus: è il nuovo vaccino registrato in Russia.

“Il vaccino monodose Sputnik Light ha dimostrato un’efficacia del 79,4% stando ai dati analizzati dopo 28 giorni dall’iniezione nel quadro del programma di vaccinazione di massa della Russia tra il 5 dicembre 2020 e il 15 aprile 2021”, si legge in una nota del Fondo russo per gli Investimenti Diretti. Per fare un confronto il vaccino monodose J&J (Janssen) è risultato efficace all’85% nel prevenire le forme gravi della malattia.

“Sputnik Light si è dimostrato efficace contro tutti i nuovi ceppi di coronavirus, come dimostrato dal Centro Gamaleya durante i test di laboratorio”, si aggiunge nella comunicazione.

Lo studio clinico di fase 3, avviato il 21 febbraio scorso sta coinvolgendo 7mila persone in “Russia, Emirati Arabi, Ghana e altri” Paesi;  i primi risultati provvisori saranno pubblicati entro il mese in corso.