Usa: persi 33 mila posti di lavoro, disoccupazione scende al 4,2%

6 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Gli Stati Uniti hanno perso 33 mila posti di lavoro nel mese di settembre, sorprendendo in negativo le aspettative di mercato che erano per la creazione di 100 mila impieghi, mentre il tasso di disoccupazione si è attestato al 4,2% scendendo dal 4,4%. Gli uragani hanno fatto sentire il loro peso sui dati con 1,47 milioni di americani che non ha potuto recarsi al lavoro a causa del maltempo. Lo si apprende con la pubblicazione del report occupazionale governativo mensile.

Il cross euro dollaro si è indebolito scendendo dello 0,33% (a 1,1672 dollari)  dopo che prima dei dati scambiava invariato a $1,1711. In rialzo anche i rendimenti dei Treasuries decennali (al 2,38%). Il tasso a due anni sale di 2 punti base all’1,51%. Sul fronte positivo, i salari sono cresciuti del 2,9% su base annuale e anche il tasso di partecipazione alla forza lavoro è andato bene. Le chance che la Federal Reserve imponga un’altra stretta monetaria entro fine anno, con ogni probabilità a dicembre, rimangono elevate secondo le stime di mercato.