Usa: 242 mila posti creati, disoccupazione al 4,9%

4 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Gli Stati Uniti hanno creato 242 mila posti di lavoro nel mese di febbraio. Le attese erano in media per 195 mila nuovi posti di lavoro. I dati sono migliori del previsto. Le unità create in gennaio sono state pari a 172 mila, dato rivisto al rialzo da quota 151 mila.

Il tasso di disoccupazione si è attestato al 4,9% confermandosi ai minimi di otto anni, in linea con il dato precedente e con le attese. Il mercato del lavoro americano continua a migliorare, il problema è relativo più alla qualità dei posti creati.

I futures sugli indici principali della Borsa Usa scambiano in rialzo di mezzo punto percentuale circa, ma ora il timore è che arriverà presto una stretta monetaria. Sul valutario si rafforza contro le principali divise concorrenti il dollaro.

Il mercato dei futures dà soltanto al 35% le chance di un rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve prima di giugno. Ora secondo gli osservatori quelle probabilità potrebbero facilmente raddoppiare nelle prossime due settimane.