Telecom Italia: Cassa Depositi e Prestiti pronta a blitz nel capitale

18 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Cento sessanta miliardi di euro di investimenti fra il 2016 e il 2020. È questa la cifra che la Cassa Depositi e Prestiti ha preparato per la Pubblica amministrazione, il settore delle infrastrutture e le imprese.

E non si esclude la possibilità di entrare nel capitale di Telecom Italia in merito alla banda ultralarga. Come ha sottolineato il presidente Claudio Costamagna, in conferenza al Ministero dell’economia con il ministro Pier Carlo Padoan e l’a.d. di Cassa Depositi e Prestiti, Fabio Gallia:

“Abbiamo due obiettivi il primo è sostenere il governo nello sviluppo della banda ultralarga in tempi brevi, il secondo è valorizzare l’investimento in Metroweb”.

Ma in tema di fibra ancora nulla è dato per certo visto che – come sottolinea Costamagna- Metroweb “sta dialogando con Telecom, ma anche con Enel, Vodafone e Wind”. Dopo la corsa degli ultimi giorni, il titolo del gruppo tlc cede l’1,5% circa in Borsa oggi.