Swissquote: con “scompaginamento Ue” difficoltà banche italiane “insostenibili”

29 Giugno 2016, di Alberto Battaglia

“Riteniamo che il mercato stia già incorporando nei prezzi un possibile scompaginamento dell’ Unione Europea: in tale contesto le difficoltà delle  banche italiane diventerebbero improvvisamente insostenibili in quanto non potrebbero più godere della rete di protezione unitaria”. Questa la diagnosi che Yann Quelenn, analista di Swissquote, offre del dissestato panorama bancario italiano in seguito al voto sulla  Brexit.

Di fronte a questa sfiducia degli investitori la BCE, scrive Swissquote, potrebbe adottare “ulteriori misure per calmare le acque. Questo però ci porta anche a sostenere che la  “guerra delle valute” è lungi dal termine e di conseguenza tutto si traduce in ulteriori pressioni rialziste per il franco svizzero”. Fra gli istituti più colpiti, fuori dal Regno Unito, ci sono proprio nomi come Unicredit, ma anche Deutsche Bank e Commerzbank.