S&P, Luxottica: positivo il creditwatch dopo la fusione con Essilor

19 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Dopo l’annuncio della fusione con la Essilor, l’agenzia S&P ha posto sotto la sua lente il rating di Luxottica a lungo termine A-. Secondo gli analisti la fusione migliorerà il profilo di credito del gruppo grazie alla maggiore competitività che si otterrà dalla fusione.

Ma S&P si mostra comunque consapevole delle sfide legate all’integrazione che normalmente discendono dalle grandi fusioni e avverte dei rischi legati all’esposizione geografica  che appare sbilanciata nei confronti degli Usa e concentrata sui mercati maturi che significa limitare la crescita nel futuro.

“Si vede la comprovata abilità di integrare con successo le due società e tradurre il loro potenziale in una crescita redditizia come una delle condizioni che potrebbero portare a rivedere al rialzo la nostra attuale forte valutazione sul profilo di rischio dell’attività (…) l’esposizione geografica sarà sbilanciata verso gli Stati Uniti, che rappresenteranno più di metà dei ricavi combinati e che la concentrazione sui mercati maturi, che storicamente si è dimostrata positiva, nell’attuale contesto potrebbe limitare la crescita futura”.