S&P lancia un nuovo parametro di riferimento su Esg e operatività aziendale

15 Aprile 2019, di Alberto Battaglia

S&P Global Ratings ha lanciato un nuovo parametro di riferimento sul modo in cui i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) potrebbero influenzare l’operatività futura di una organizzazione e portare a un impatto finanziario rilevante.

ESG Evaluation, questo il nome, si fonda su un’analisi qualitativa, basata sui dati delle performance ESG delle società e sulla loro capacità di essere preparate di fronte a rischi e opportunità future, facendo leva sul coinvolgimento della società e sulle competenze degli analisti di S&P Global Ratings.

“ESG Evaluation mira a fornire un nuovo benchmark di sostenibilità caratterizzato da un approccio olistico e predittivo. Grazie alla profonda conoscenza delle aziende e dei vari settori sviluppata dagli analisti di S&P Global Ratings a livello mondiale, ESG Evaluation offre un ampio quadro dell’impatto che i fattori ESG possono avere sulla sostenibilità futura di una società”,  ha dichiarato Michael Wilkins, Managing Director e Responsabile Sustainable Finance di S&P Global Ratings.

ESG Evaluation è oggi applicabile a società dei settori corporate e infrastrutture, oltre che ad alcuni settori della finanza pubblica (ad esempio trasporti ed energia) sia negli USA che a livello globale. Nei prossimi mesi la sua applicabilità verrà estesa anche a banche, società di gestione del risparmio, istituzioni multilaterali, sanità pubblica, società del settore idrico e fognario e successivamente ai settori assicurativo, dell’edilizia popolare e dell’istruzione.