Pil, S&P taglia stime Italia (+0,1%) e area euro (+1,1%) per ul 2019

29 Marzo 2019, di Daniele Chicca

Dopo Confindustria, governo e Fitch, anche Standard & Poor’s ha deciso di tagliare le previsioni di crescita nel 2019. Secondo l’agenzia di rating il Pil registrerà un mero +0,1%, a fronte del +0,7% stimato nelle previsioni di dicembre. Per il 2020 si stima un aumento dello 0,6%, contro il precedente +0,9%.

Le previsioni di Standard & Poor’s sono contenute in un rapporto dell’agenzia dedicato all’Eurozona, per cui si rivede al ribasso la crescita dall’1,6% precedente al +1,1%, a causa del rallentamento dell’attività in Italia e in Germania. La sorella americana Fitch ha ridimensionato le stime di crescita per il 2019 allo 0,3% per l’Italia e all’1% sia per la Germania che per l’area euro.