Snam, accordo da 130 milioni con Statoil per il gasdotto Trans Adriatico

1 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

Snam ha siglato un accordo con Statoil Holding Netherlands per l’acquisto della quota del 20% detenuta da Statoil nella Trans Adriatic Pipeline (Tap), per un valore di 130 milioni di euro. L’affare sarà concluso entro la fine del 2015.

Snam subentrerà a Statoil in tutti i diritti e gli impegni per la realizzazione del progetto della Trans Adriatic Pipeline, dal confine tra Turchia e Grecia all’Italia lungo il Corridoio Sud, e che consentirà il trasporto del gas prodotto dal giacimento di Shah Deniz II in Azerbaijan ai mercati europei attraverso il sistema di gasdotti di Snam Rete Gas.

L’ad di Snam, Carlo Malacarne, ha dichiarato:

Tap è decisivo per la diversificazione delle forniture di gas in Europa attraverso lo sviluppo del Corridoio Sud come nuova importante direttrice dei flussi di gas dall’Azerbaijan e potenzialmente da altri Paesi produttori . L’ingresso nel progetto consentirà di consolidare il ruolo primario di Snam e delle infrastrutture italiane nel facilitare maggiore competitività tra le fonti e rafforzare la sicurezza degli approvvigionamenti per il sistema gas europeo. L’operazione, ha concluso, segue la sigla del Memorandum of Understanding con Socar lo scorso settembre.