Previsioni, Stati Uniti: economia in frenata a fine 2015

29 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

WASHINTON (WSI) – Frena bruscamente la crescita economica degli Stati Uniti d’America nel quarto trimestre del 2015 con il PIL che è aumentato ad un tasso annuo dello 0,8 per cento.

Lo dice un sondaggio realizzato dagli economisti ed esperti dell’agenzia Reuters che mette in luce come il dollaro forte, la debole domanda di esportazione, il calo dei prezzi del greggio abbiano pesato sugli investimenti specie da parte delle imprese operanti nel settore energetico.

L’economia a stelle e strisce è cresciuta a un ritmo del 2% nel terzo trimestre e le previsioni del PIL per il quarto trimestre sono orientati al ribasso dopo che in base ad un report recente è emerso un crollo dei nuovi ordini per lunga durata di manufatti nel mese di dicembre.

Ma alcuni ostacoli alla crescita economica saranno temporanei e l’economia dovrebbe rialzarsi di nuovo nel primo trimestre. La Federal Reserve ha riconosciuto che la crescita “si è rallentata alla fine dello scorso anno”, ma ha anche osservato che “le condizioni del mercato del lavoro sono ulteriormente migliorati.” “Restiamo convinti che (il rallentamento) si svilupperà in una più grave crisi economica” – così Paul Ashworth, capo economista presso Capital Economics a Toronto.

“Abbiamo già visto una serie di balzi temporanei al rialzo del Pil. Tuttavia, ogni volta la crescita del PIL ha accelerato di nuovo nel trimestre successivo e non c’è ragione di credere che questa volta sarà diverso.”