Prada, primo semestre segna una crescita del 60% per i ricavi

29 Luglio 2021, di Alberto Battaglia

Prada ha chiuso un primo semestre nel segno della crescita, anche nel confronto in termini di Ebit, con lo stesso periodo del 2019, non influenzato dalla pandemia Covid. I ricavi netti del gruppo dell’alta moda si sono attestati a 1.501 milioni di euro in crescita del 60% a cambi correnti e del 66% a cambi costanti, rispetto al primo semestre 2020. L’Ebit è stato pari a 166 milioni di Euro (11,1% dei ricavi), superiore ai 150 milioni di euro del primo semestre 2019 (9,6% dei ricavi). L’utile netto è stato di 97 milioni di euro, a fronte della perdita di 180 milioni registrata un anno fa.

“L’impegno alla continua valorizzazione dei nostri marchi, unito ad una relazione più intima con il cliente attraverso la nostra rete distributiva diretta, ha dato impulso alla crescita delle vendite in tutti i mercati e in tutte le categorie merceologiche”,
Patrizio Bertelli, Amministratore Delegato del Gruppo Prada, ha commentato, “in un contesto ancora incerto abbiamo raggiunto livelli record di gross margin e un significativo miglioramento della redditività. Crediamo che questo momento positivo continuerà anche nella seconda parte dell’anno. I nostri marchi hanno ancora un forte potenziale da esprimere e siamo confidenti che sapremo farlo emergere nel medio termine. Saremo lieti di condividere con il mercato questo e altri temi in occasione di un Capital Markets Day previsto in autunno.”