Prada dice addio alle pellicce: nuova era fur-free

22 Maggio 2019, di Alberto Battaglia

Il Gruppo Prada ha annunciato una svolta ecologica: a partire dalle collezioni donna Primavera/Estate 2020 non verranno più utilizzate pellicce animali per la produzione dei capi d’abbigliamento. I prodotti ancora dotati di pellicce resteranno in vendita fino all’esaurimento delle scorte.
“L’innovazione e la responsabilità sociale sono parte dei valori fondanti del Gruppo Prada e la decisione di sottoscrivere la politica fur-free – frutto di un dialogo costruttivo con Fur Free Alliance e in particolare con LAV e con The Humane Society of the United States – rappresenta un importante traguardo nell’ambito di questo nostro impegno”, ha dichiarato Miuccia Prada. “La ricerca e lo sviluppo di materiali alternativi consentirà all’azienda di esplorare nuove frontiere della creatività e di rispondere, allo stesso tempo, alla domanda di prodotti più responsabili”.