Pmi innovative in crescita nel 2018: Lombardia in testa

14 Novembre 2019, di Alessandra Caparello

Nel 2018 il numero di Pmi innovative è aumentato del 38% mentre la crescita media del loro fatturato è stata del 50,82%. Così quanto emerge dalla terza edizione del report dell’Osservatorio Open Innovative Pmi, realizzato da Grant Thornton in collaborazione con l’Università di Pisa.

Nel dettaglio l’analisi rivela che le società iscritte nell’elenco pubblicato dal MISE presentano prevalentemente la forma giuridica di società a responsabilità limitata (181 società, pari ad oltre il 78% della popolazione esaminata). È rara, invece, la presenza di casi di società consortili e di società cooperative. L’analisi dei settori di attività in cui operano le Nuove PMI evidenzia la netta prevalenza del settore dei servizi, seguito da quello dell’industria/artigianato. Di contro, risultano essere rari i casi di aziende qualificate come PMI innovative operanti nel settore del commercio. Su base regionale, la Lombardia, con 67 casi (oltre il 29% del totale), presenta il maggiore numero di società iscritte nel Registro nel Periodo di riferimento. Tutte le altre regioni presentano dati sensibilmente inferiori. Si riscontra una frequenza pari a 29 per il Piemonte, 23 per il Veneto e tra 15 e 20 per Marche, Emilia Romagna e Lazio