Piazza Affari: MPS e Carige, ora rischia anche chi ha i loro bond?

12 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – In caduta alla Borsa di Milano i titoli MPS e Carige che hanno segnato, dopo un timido tentativo di recupero, una performance molto negativa.

Nonostante lo stop alle vendite allo scoperto disposto dalla Consob, il titolo MPS è stato congelato per eccesso di ribasso, testando un nuovo minimo storico di 0,8875 euro. Dopo esser arrivata a perdere circa il 2%, ha recuperato a 0,895 euro il titolo di Carige. Entrambi i titoli rimangono sotto la soglia di 1 euro.

A pesare sui titoli le prospettive di un nuovo sacrificio visto che entrambi gli istituti sono ritenuti a rischio ricapitalizzazione. Così se dalla BCE dovesse arrivare la richiesta di un ulteriore rafforzamento patrimoniale, a essere sacrificati dovrebbero essere gli azionisti o anche gli obbligazionisti ed i correntisti, secondo le nuove regole sul bail in entrate in vigore in Italia con il 2016.