Obbligazionario italiano a rischio in vista delle elezioni politiche

2 Marzo 2018, di Daniele Chicca

Le elezioni italiane rappresentano un evento potenzialmente rischioso per gli investitori, secondo Florian Ginez, Research Analyst di WisdomTree Europe. Difficile aspettarsi un esito positivo dal voto, visto il paese spaccato in tre e il 20% di indecisi. “I mercati sono rimasti silenti per ora, probabilmente nella speranza di una vittoria della coalizione di centro-destra guidata da Berlusconi”, dice Ginez. “Scenari avversi sembrano sfumare dato che il Movimento 5 Stelle, nonostante possa raccogliere il maggior numero di voti, ha poche possibilità di formare un governo in autonomia”.

“Tuttavia, un secondo possibile scenario potrebbe essere rappresentato dall’assenza di una netta maggioranza successiva alla votazione. Questo farebbe precipitare l’Italia nell’incertezza politica prima che possano emergere nuove coalizioni o si tengano nuove elezioni. Inoltre, gli ultimi sondaggi indicano che più di un terzo degli elettori è ancora indeciso. Per queste ragioni crediamo che i mercati finanziari, e soprattutto le obbligazioni italiane, potrebbero essere sottoposti a pressioni se il risultato dovesse favorire più del previsto alcuni partiti politici con inclinazioni populiste”.