Nuovo governo, Schroders: è giunto il momento di shortare i Btp

14 Maggio 2018, di Daniele Chicca

È difficile shortare i Btp in questo momento, visto che i mercati sono estremamente compiacenti e assuefatti dalle droghe monetarie della Bce di Mario Draghi. Tuttavia, se si pensa a dove si trovava lo Spread con i Bund decennali prima delle elezioni presidenziali francesi, in area 215 punti base, e dove si trova invece ora (poco sopra i 130 punti base), allora viene da pensare che sia giunto “il momento di andare al ribasso”.

È il parere della portfolio manager di Schroders Lisa Hornby, che intervenuta a Bloomberg TV ha fatto sapere che il gruppo da un po’ di tempo sta speculando al ribasso sui titoli di Stato italiani, senza però incontrare successo. Adesso che stanno per salire al governo di un paese fortemente indebitato due forze euro scettiche – che hanno in programma piani fiscalmente espansivi – lo Spread è destinato a tornare ad ampliarsi, secondo la manager di Schroders. I mercati sulla carta dovrebbero esultare di fronte alla possibilità di una flat tax fino al 15% in Italia, ma il problema riguarda però le coperture in un periodo in cui i margini di manovra fiscale sono ridotti.

Spread era balzato a 215 punti base prima delle elezioni francesi, poi è calato gradualmente