Migranti: Lesbo in sciooero per la visita del premier Tspiras

7 Maggio 2018, di Alessandra Caparello

Si è svolta tra le proteste la visita del premier greco Alexis Tsipras all’isola di Lesbo dove lo scorso 23 aprile, un gruppo di circa 200 appartenenti a movimenti di estrema destra ha attaccato i migranti riuniti nella piazza di Mitilene per protestare contro i ritardi nella gestione delle pratiche di asilo.

L’isola egea è da tempo in prima linea nella crisi dei migranti in Europa  e in tre anni sono sbarcati quasi un milione di rifugiati. Per la visita di Tspiras la gente del posto ha steso striscioni di protesta, ha chiuso i negozi e ha organizzato uno sciopero generale.

“Il popolo di Lesbo è esausto”, ha detto il sindaco dell’isola, Spyros Galinos. “La gentilezza si è trasformata in rabbia … e dove c’è rabbia c’è spazio per ogni sorta di estremismo”.