Inquinamento, all’Italia un record triste: numero di morti premature

30 Novembre 2015, di Daniele Chicca

Chi in Italia combatte contro il riscaldamento del globo avrà un motivo in più per chiedere alle autorità riunite alla conferenza sul clima di Parigi, COP21, di agire in fretta. L’Italia può essere considerato il paese più inquinato d’Europa. In tutta l’Unione Europea, infatti, siamo quello con il numero di morti prematuri più elevato rispetto alla normale aspettativa di vita per l’inquinamento dell’aria.

La stima arriva dal rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente (Aea): nel 2012 il nostro paese ha registrato 84.400 decessi di questo tipo, su un totale di 491.000 a livello dell’UE.