16:54 mercoledì 29 Maggio 2024

Eventi estremi: Helvetia Italia sostiene riqualificazione per rigenerare ecosistema

Helvetia Italia è impegnata attivamente nella tutela della biodiversità e rigenerazione del territorio per prevenire i rischi che negli ultimi tempi gli eventi catastrofali hanno determinato sul territorio italiano. In collaborazione con la naturetech company 3Bee, infatti, l’Oasi Helvetia, che nel 2023 contava già 200 piante nettarifere, si è recentemente arricchita di ulteriori 200 elementi.
Nel dettaglio, le piante nettarifere sono 400, distribuite in tre regioni italiane: Toscana, Emilia-Romagna e Puglia.
Quest’anno il progetto #Adotta un Bosco, lanciato nel 2023, è stato implementato ed esteso al canale agenziale, attraverso la creazione di un’Oasi dedicata agli      Agenti Helvetia, in Toscana, vicino a Campi Bisenzio. Si tratta di una iniziativa che rappresenta un passo concreto verso una strategia di sostenibilità condivisa. È inoltre manifestazione dell’impegno di Helvetia nella diffusione di una cultura consapevole e olistica della sostenibilità verso i propri collaboratori e partner, per condividere con loro l’impegno verso l’ambiente e trasformarli in ambassador verso i clienti.
“L’Oasi Helvetia rappresenta l’impegno concreto della nostra Compagnia nella difesa dell’ambiente e nella tutela della biodiversità: la sostenibilità, infatti, è parte integrante della filosofia aziendale e della strategia di sviluppo di Helvetia. Il nostro programma per l’integrazione dei fattori ESG nei processi e nella cultura della Compagnia, in cui si inserisce questa ultima iniziativa, si sviluppa in conformità alla Strategia 20.25 delineata dal Gruppo”, spiega Roberto Lecciso, CEO del Gruppo Helvetia Italia, ricordando i quattro pilastri della sostenibilità: prodotti sostenibili, investimenti responsabili, attività aziendali sostenibili e cultura della sostenibilità.
La messa a dimora di queste 400 piante nettarifere è in linea con la responsabilità sociale tipica di una compagnia di assicurazioni. “Sostenendo questa tipologia di interventi mirati siamo in grado di rigenerare l’ecosistema anche in luoghi in cui si sono verificati eventi catastrofali. In questo modo diamo vita a un progetto di prevenzione che, consolidando in modo strutturale il territorio, riduce gli effetti degli eventi calamitosi”, precisa il CEO del Gruppo Helvetia Italia.
L’Oasi Helvetia oggi si sviluppa presso 4 grower 3Bee, ovvero proprietari di aziende agricole, che scelgono di rendere il proprio terreno una piccola oasi della biodiversità. “Come compagnia assicurativa che si pone l’obiettivo di essere presente nel momento del bisogno, il Gruppo Helvetia Italia si impegna concretamente nella difesa dell’ambiente e della biodiversità. A tal fine, vogliamo essere parte attiva nella lotta al cambiamento climatico e nella gestione dei rischi da esso derivanti”, specifica Chiara Sanvito, Responsabile Sostenibilità del Gruppo Helvetia Italia. Guardando ai dati 2023 la messa a dimora di 200 piante nettarifere ha portato alla produzione di circa 62kg di nettare, offrendo nutrimento a migliaia di insetti impollinatori, e ha contribuito all’assorbimento di 4.941 Kg di Co2. Le piante nettarifere sono fondamentali per la creazione di ecosistemi resilienti e garantiscono una serie di benefici, tra cui la rigenerazione degli habitat naturali nel territorio nazionale, contrastando la perdita causata dall’espansione delle coltivazioni intensive e dall’urbanizzazione. Inoltre, favoriscono il miglioramento della struttura e della composizione del suolo.
In concreto, attraverso la partnership con 3Bee, la Compagnia si sta impegnando a proteggere, tutelare e rigenerare la biodiversità, contribuendo anche a ripristinare l’ecosistema degradato.

Breaking news

13:30
Ocse, disoccupazione stabile ad aprile: il tasso rimane al 4,9%

Il tasso di disoccupazione nell’area Ocse ha mantenuto la stabilità ad aprile, restando al 4,9%. L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha evidenziato che il numero di disoccupati è sceso leggermente a 34,1 milioni, con variazioni minime tra i Paesi membri.

12:28
Lufthansa in calo a Francoforte: -4,8%

Le azioni di Lufthansa subiscono un calo significativo alla Borsa di Francoforte dopo la raccomandazione di JP Morgan di vendere il titolo e la riduzione del target price. La compagnia aerea tedesca è alle prese con la procedura antitrust della UE per l’acquisizione di Ita.

12:27
Parmacotto, 25 milioni di finanziamento da Crédit Agricole, BPER e Banco BPM per espandersi all’estero

Crédit Agricole Italia, insieme a BPER e Banco BPM, ha concesso un finanziamento di 25 milioni di euro a Parmacotto per sostenere la sua espansione internazionale e i piani di crescita fino al 2027.

11:17
UE, la Cina è pronta a reagire dopo i dazi sui veicoli elettrici

La Cina ha dichiarato di riservarsi il diritto di presentare un reclamo all’Organizzazione mondiale del commercio (Omc) dopo l’annuncio dell’Unione europea sull’imposizione di dazi sui veicoli elettrici cinesi. Il portavoce del Ministero del Commercio cinese, He Yadong, ha affermato che la Cina adotterà tutte le misure necessarie per difendere i diritti e gli interessi delle imprese cinesi.

Leggi tutti