I consigli di portafoglio di Fidelity International per il 2016

11 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Dopo un 2015 che ha beneficiato di una congiuntura economica positiva in Europa con tassi di crescita in ripresa soprattutto nei settori dell’economia orientati ai consumi, secondo gli analisti di Fidelity International “nel 2016 dovrebbe proseguire questo trend favorevole, sostenuto anche dal calo delle quotazioni petrolifere e dalla debolezza dell’euro“.

Per queste ragioni, a livello di portafoglio Matt Siddle, Gestore di FF European Larger Companies Fund, è “in modesto sovrappeso” sui settori ciclici con modelli di business difensivi che sono negoziati su multipli di valutazione particolarmente interessanti. “Tra i settori tradizionalmente difensivi, sono in sovrappeso sulla sanità. Inoltre ho una posizione di modesto sovrappeso sui titoli dei beni di consumo discrezionali”.

Tra i servizi finanziari, i crescenti timori per la liquidità hanno gravato significativamente sull’intero comparto, ma proprio le ultime difficoltà e le mosse della Bce creano le giuste “opportunità per aumentare l’esposizione alle banche caratterizzate da solidi fondamentali e valutazioni comunque interessanti”.