Fmi e Bce: Italia vada avanti con le riforme anche con NO a referendum

8 Dicembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Non solo la Bce di Mario Draghi, ma anche l’Fmi lancia un monito all’Italia. Il paese deve continuare nella strada delle riforme, con o senza Renzi. “Ovviamente abbiamo preso nota della scelta che è stata fatta dal popolo italiano nel referendum sulla costituzione e sulle riforme”, ha dichiarato ai giornalisti Gerry Rice, portavoce dell’Fmi.

Lo stesso Mario Draghi, numero uno della BCE, aveva lanciato un chiaro messaggio all’Italia del dopo referendum costituzionale, sottolineando che le riforme strutturali devono essere messe in atto anche in un clima di incertezza politica.

Tra l’altro, proprio oggi Moody’s ha tagliato l’outlook dell’Italia a negativo, confermando come un taglio del rating sia più probabile