Fed, Bullard: va bene anche un solo rialzo dei tassi da qui a fine 2017

24 Marzo 2017, di Daniele Chicca

Se la Federal Reserve dovesse alzare il costo del denaro anche solo un’altra volta nel 2017 dopo la stretta monetaria di 25 punti base di marzo andrebbe bene. A dirlo è il membro del FOMC, il braccio di politica monetaria della Fed, James Bullard, secondo il quale in caso di una nuova recessione la prima mossa della Fed sarebbe quella di tagliare i tassi e in secondo luogo di valutare la convenienza di un altro piano di acquisto di bond. 

Per Bullard, presidente della Fed di St. Louis dal 2008, i dati oggettivi ufficiali (‘hard data‘) indicano una variazione positiva del Pil del 2% nel trimestre, mentre quelli soggettivi (‘soft data‘), ossia che si prestano a libere interpretazioni, del 4%. Ma è sempre meglio basarsi sui numeri oggettivi. Nonostante le pressioni inflative al rialzo, non c’è bisogno, secondo Bullard, di un ciclo aggressivo di rialzo dei tassi di interesse per tenere l’inflazione sotto controllo.