Dopo Pimco anche Ifo chiede a Bce di ridurre bazooka monetario

9 Marzo 2017, di Daniele Chicca

La Bce dovrebbe ridurre il suo stimolo monetario dal momento che l’inflazione nell’area euro ha raggiunto il target del 2% prestabilito. A dirlo, nel giorno del meeting Bce, è stato il responsabile dell’istituto tedesco Ifo.

La Bce “dovrebbe levare il piede dall’acceleratore e ridurre il programma di acquisto di obbligazioni da aprile di 10 miliardi di euro al mese”, ha dichiarato Clemens Fuest, aggiungendo che altrimenti la Bce rischia di oltrepassare gli obiettivi prefissati.

Non sorprende che l’avvertimento arrivi dalla Germania, un paese storicamente inflazione-fobico. Nei giorni scorsi tuttavia anche Pimco aveva sottolineato in un report come Mario Draghi non abbia altra scelta se non quella di affrontare di petto la questione del tapering del piano di Quantitative Easing.