Dazi, Cina risponde al fuoco e Wall Street accusa il colpo: Dow perde 550 punti

13 Maggio 2019, di Daniele Chicca

In avvio di contrattazioni a Wall Street i principali indici di Borsa sono in netto calo con il Dow Jones che – in calo di 553 punti (-2,13%) al momento – ha bucato al ribasso un livello tecnico chiave. Violata la media mobile a 200 giorni. Le Borse hanno subito un’accelerazione al ribasso dopo che Pechino ha annunciato le misure di ritorsione in risposta all’innalzamento dei dazi deciso dal governo americano venerdì scorso.

La Cina ha annunciato che a partire dal 1 giugno imporrà dazi tra il 5% e il 25% su beni Usa per un valore di 60 miliardi di dollari. La decisione di Pechino fa seguito all’escalation del 10 maggio, quando è entrato in vigore l’aumento dei dazi dal 10 al 25% su beni cinesi importati in Usa per 200 miliardi di dollari complessivi. Dal canto suo Donald Trump ha invitato Pechino a non adottare alcuna misura di ritorsione nei confronti di Washington.