Davos, Merkel difende la globalizzazione e manda una frecciata a Trump

23 Gennaio 2019, di Daniele Chicca

Gli istituti nati dopo la Seconda Guerra Mondiale come l’Organizzazione Mondiale del Commercio dovrebbero essere presi seriamente, anche perché sono state ideate da gente con esperienza che sapeva bene quello che stava facendo. Lo ha dichiarato Angela Merkel a Davos, difendendo di fatto la globalizzazione e il libero scambio. “L’ordine mondiale è sotto pressione”, dice facendo un riferimento ai nazionalismi e populismi montanti in tutto il mondo.

Durante un intervento al World Economic Forum, in una frecciata velata a Donald Trump, la Cancelliera tedesca ha aggiunto che i leader mondiali dovrebbero sempre guardare agli interessi nazionali, ma ricordandosi anche che gli altri hanno interessi nazionali come loro. Se si prende in considerazione l’uno e l’altro aspetto, si può arrivare a una situazione vincente per tutti (“win-win situation”), secondo Merkel.