Corruzione: in manette il presidente M5s del Consiglio comunale di Roma

20 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Bufera nel Movimento Cinque Stelle. Il presidente dell’assemblea del Comune di Roma, il pentastellato Marcello De Vito è stato arrestato stamani con l’accusa di corruzione.

La vicenda riguarda il nuovo stadio della Roma. De Vito sarebbe stato al centro di una serie di operazioni per ottenere l’ok a importanti progetti immobiliari. Nel mirino soprattutto un’intercettazione in cui l’avocato Camillo Mezzacapo diceva a De Vito:

Questa congiunzione astrale tra… tipo l’allineamento della cometa di Haley... hai capito, cioè… è difficile secondo me che si verifichi… noi, Marcè, dobbiamo sfruttarla sta cosa, secondo me guarda ci rimangono due anni».

Secondo il gip di Roma, il legale si riferisce allo sfruttare «il ruolo pubblico di De Vito per fini privatistici e ottener lauti guadagni».