Caso IW Bank, UBI Banca assolta con formula “perché il fatto non sussiste”

10 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Decisione pienamente assolutoria, con la formula “perché il fatto non sussiste” per UBI Banca. Il giudice per le indagini preliminari di Milano in rito abbreviato ha emesso la sentenza nei confronti della controllata IW Bank che, dice UBI, conferma l’insussistenza dell’ipotesi accusatoria di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza, rispetto alle quali, al contrario, viene accertata la piena trasparenza informativa, sempre rivendicata da IW Bank.

Il nuovo management di IW Bank , archiviato il 2018 con un utile netto di €4,5 milioni e indici patrimoniali tra i migliori del comparto bancario (Total Capital Ratio 18,67%; CET1 16,87%), sta portando avanti con impegno la nuova fase di sviluppo che, nel 2019, ruoterà intorno a quattro cardini principali quali la centralità dei 700 promotori, l’architettura aperta del proprio sistema distributivo, la digital transformation e il consolidamento della propria leadership nell’intermediazione del trading online. Per il 2019 IW Bank punta all’incremento della raccolta netta con l’obiettivo di raggiungere 1 miliardo di euro.