Banca Progetto, a breve un plafond di 30 milioni per imprenditorialità femminile

di Redazione Wall Street Italia
30 Novembre 2023 17:03

Banca Progetto, banca digitale specializzata nei servizi dedicati alle piccole e medie imprese italiane e alla clientela privata si è sempre distinta sul tema della diversity investendo tra l’altro sul miglioramento del clima aziendale e del benessere dei propri dipendenti favorendo e incoraggiando l’integrazione delle diversità.

Nel corso della serata evento organizzata da Inclusive Finance, community che opera a supporto di tematiche di inclusione ed equità sociale, l’ad Paolo Fiorentino ha evidenziato che “l’integrazione delle diversità è fondamentale, rischiamo di perdere opportunità per l’intero Paese, non valorizzando i talenti e non condividendo. Abbiamo in pipeline il progetto di finanziare l’imprenditoria femminile, start-up innovative partendo da un plafond di 30 milioni di euro fornendo anche la consulenza necessaria”.

E’ bene ricordare che Banca Progetto è stata la prima banca, grazie alla partnership con Fidimed, ad erogare il ‘Microcredito di libertà’, un prestito con una durata di sette anni con tasso azzerato dall’intervento dell’Ente nazionale per il Microcredito, gestore di questo progetto sociale del Dipartimento Pari opportunità in collaborazione con Caritas, Abi e Federcasse. Il microcredito imprenditoriale interviene in favore di donne vittime di violenza protette da centri antiviolenza in case rifugio e che, assistite da un tutor, presentano un progetto per avviare una propria impresa.