Capodanno 2015: due italiani su tre lo passeranno a casa

30 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Quasi due italiani su tre quest’anno festeggeranno l’ultimo dell’anno a casa spendendo in media 95 euro a famiglia, il 25% in più rispetto all’anno scorso. A renderlo noto un’indagine di Coldiretti/Ixè secondo cui il trend per il Capodanno 2015 sarà di festeggiare a casa a tavola.

Il 63% degli italiani infatti consuma il classico cenone a casa, tra chi lo passerà in casa propria (il 39%) e chi lo passerà a casa di parenti o amici (32%). Andrà al ristorante il 9% e il 3% prenota in agriturismo dove cresce la presenza dei giovani.

A farla da padrone sulle tavole oltre allo spumante e il panettone, anche i classici della tradizione, come cotechino o zampone scelti da due italiani su tre, accompagnati dalle lenticchie (80%). 6,5 milioni di chili di cotechini e zampone e le lenticchie più pregiate del nostro territorio, come quelle di Castelluccio di Norcia Igp, le lenticchie di S.Stefano di Sessanio (Abruzzo), di Valle agricola (Campania), di Onano, Rascino e Ventotene (Lazio), Molisane (Molise), di Villalba, Leonforte, Ustica e Pantelleria (Sicilia) o umbre quali ad esempio quelle di Colfiorito. Le ostriche saranno sulle tavole del 13% degli italiani e il 58% preferirà il meno blasonato salmone.

Il tutto sarà accompagnato dalle bollicine made in Italy che saranno scelte anche all’estero, grazie ad un balzo nelle esportazioni del 13%.

“All’estero non sono mai state richieste così tante bollicine italiane come quest`anno, in netta controtendenza alle difficoltà dell`economia nazionale. Anche in Italia si registra dopo sette anni di riduzioni una svolta positiva con 52 milioni di tappi di spumante Made in Italy che salteranno nelle feste di fine anno, in aumento del 4% per cento”.