Cambia costituzione in Turchia, rissa in parlamento su deriva autoritaria

13 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

ANKARA (WSI) – Il parlamento turco ha approvato 3 articoli sulla riforma costituzionale che prevede la sostituzione del sistema parlamentare con quello presidenziale.

Tra le novità maggiori poteri al presidente, definito “Capo di Stato” che potrà governare per decreto senza che le sue decisioni vengano prima fatte passare dal Parlamento. La riforma deve ottenere via libera dopo il passaggio in Aula  e poi un referendum popolare.

Mentre si stava votando la riforma voluta da Erdogan nell’aula del parlamento è scoppiata una vera e propria rissa tra alcune decine di deputati del partito Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan, e del primo partito di opposizione,  il Chp.  La tensione in particolare è esplosa quando i deputati dell’opposizione hanno accusato i colleghi della maggioranza di aver violato lo scrutinio segreto.