Brexit, Ue più dura: maggiori diritti ai cittadini europei dopo il divorzio

16 Gennaio 2018, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Più rigide le richieste che l’Unione europea farà a Londra per la Brexit. In un documento visionato dal Finacial Times, Bruxelles chiederà per il periodo di transizione che segue il divorzio maggiori diritti per i cittadini dell’ UE.

Secondo il documento il Regno Unito non sarà in grado di applicare nuove regole sull’immigrazione ai cittadini dell’ UE che arrivano durante il periodo di transizione. Ciò significa che chiunque arrivi nel Regno Unito prima della fine del 2020 potrà rimanere a tempo indeterminato. Il controllo dell’ immigrazione è stata una delle richieste chiave della campagna Leave durante il referendum.

I negoziati sul periodo transitorio dovrebbero iniziare alla fine di gennaio, una volta che l’ UE avrà definito la sua posizione.