Borse Europa, Ibex corre dopo il commissariamento della Catalogna

30 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Tra le Borse europee, l’indice IBEX corre dell’1,6% mentre le altre Borse europee sono praticamente piatte. Anche sul fronte obbligazionario, i mercati dei Bond dell’area periferica sono premiati stamattina. Gli acquisti interessano le banche a Milano, dopo la promozione di S&P del rating sovrano, e soprattutto a Madrid, in particolare quelle catalane, dopo che la regione è stata commissariata dal governo centrale di Mariano Rajoy. Banco Sabadell guadagna il 3,7% (dopo il calo di quasi il -5% di venerdì scorso) mentre un’altra banca catalana, Caixabank, fa un balzo di oltre il 4%. Gli altri istituti di credito quotati a Madrid sono in progresso, ma con guadagni più timidi: Santander +1,6% e Bbva +1,7%, con Bankia e Bankiter che segnano progressi di due punti percentuali.

Dopo la promozione del rating da parte di S&P Piazza Affari scambia in rialzo: il listino Ftse Mib avanza dello 0,5% a quota 22.708 punti. Il mercato guarda ancora con preoccupazione agli sviluppi della crisi costituzionale catalana dopo che la Catalogna ha proclamato ufficialmente l’indipendenza e il governo centrale di Madrid ha fatto scattare l’articolo 155 della Costituzione. Venerdì Standard & Poor’s ha alzato il giudizio sul credito italiano per la prima volta dal 2002. L’agenzia di rating americana ha rivisto al rialzo il rating sull’Italia da ‘BBB/A-2′ da ‘BBB-/A-3′ con outlook stabile in scia all’accelerazione della ripresa economica e alla maggiore solidità del sistema bancario italiano.