Bombardier a dieta rigida, taglierà 7.500 posti

21 Ottobre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Continua la fase di ristrutturazione della canadese Bombardier, che ha annunciato una serie di misure che implicano principalmente la riduzione di “circa 7.500 posti di lavoro”, soprattutto nel settore amministrativo, entro fine del 2018.

“Le misure particolari che saranno adottate da Bombardier includono la razionalizzazione delle funzioni amministrative e altre funzioni non legate alla produzione nell’insieme del gruppo” si legge in un comunicato.