Bce invoca bad bank per crediti deteriorati. Nuovo scontro con la Germania?

3 Febbraio 2017, di Laura Naka Antonelli

La Bce appoggia la creazione di bad bank garantite dai governi dell’Eurozona per far fronte al problema dei crediti deteriorati nell’area euro. E’ quanto riporta Reuters, aggiungendo che l’appello è arrivato dal vicepresidente Vitor Constancio, che ha detto chiaramente di auspicare un intervento dell’intera Unione europea, per creare società di gestione degli asset che si adeguino alle norme europee.

Constancio, numero due della Bce ha spiegato che il compito delle bad bank dovrebbe essere quello di acquistare parte di quei crediti erogati dalle banche e non ripagati, del valore di 1 trilione di euro, che hanno pesato sulle banche dell’Eurozona dalla crisi finanziaria. Meno di una settimana fa, la Germania ha bocciato senza esitazione la proposta dell’Eba – autorità bancaria europea – sulla creazione di una bad bank dell’Ue, opponendosi a un progetto che riguarda soprattutto i crediti deteriorati di pochi paesi, come Italia, Cipro e Portogallo.