Attentati Parigi, in Francia si interrompe crescita settore privato

16 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Arrivano le stime preliminari  di Markit Economics sugli indici PMI del settore privato della Francia dopo gli attentati di Parigi e i risultati sono deludenti.

Le imprese si trovano in una fase di quasi stagnazione, con quelle del settore dei servizi che hanno subito un crollo nella produzione proprio l’indomani degli attacchi terroristici di novembre.

Il Pmi servizi è sceso a 50,0 nella stima preliminare relativa a dicembre, dal 51,0 di novembre, mentre quello composito è scivolato a 50,3 a dicembre da 51,0 del mese precedente.Un dato preoccupante, vicino alla soglia di demarcazione dei 50 punti che separa la crescita dalla contrazione. La stima flash per il Pmi manifattura si è attestato a 51,6 da 50,6 di novembre, oltre le attese.

 

Alle luce di questi dati, il Pil della seconda economia dell’area euro, che è cresciuto dello 0,3% il terzo trimestre, potrebbe subire un’ulteriore frenata nell’ultimo quarto dell’anno.