Acquisti scatenati alla borsa di Tokyo. Nikkei oltre +2% su yen e Bank of Japan

29 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Acquisti sulla borsa di Tokyo, con l’indice azionario Nikkei che ha terminato la sessione con un balzo +2,30%, a quota 16.737,49 punti, beneficiando della debolezza dello yen.

Il calo dello yen si spiega con le parole proferite lo scorso venerdì dal presidente della Fed, Janet Yellen, in occasione del simposio in corso a Jackson Hole, nello Wyoming, spesso palcoscenico da cui la Fed ha annunciato le decisioni in tema di tassi. Yellen ha affermato che i presupposti per un rialzo dei tassi si sono rafforzati, dando così una spinta al dollaro.

Sempre da Jackson Hole, ha parlato il governatore della Bank of Japan Haruhiko Kuroda, sottolineando che la banca centrale del Giappone sarebbe a favore di una ulteriore allentamento di politica monetaria senza esitazione, considerata la performance dell’indice dei prezzi al consumo diffuso la scorsa settimana, che ha indicato un calo dell’inflazione.