New York, asta da record storico. Trittico Bacon venduto per $142,4 milioni

13 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Per almeno dieci minuti le persone che ieri sera affollavano il salone della casa di aste di New York Christie’s hanno guardato in estasi un trittico del 1969 dipinto dall’artista irlandese Francis Bacon. Alla fine – dopo sette offerte – è stato battuto per 142,4 milioni di dollari, il prezzo più alto mai pagato per un’opera durante un’asta.

Il primato va a “Three Studies of Lucian Freud” che ritrae l’amico e artista rivale, Lucian Freud, seduto su una sedia di legno su uno sfondo arancione. Alla fine è stato battuto a 142.405.000 dollari, prezzo che ha superato i quasi 120 milioni di dollari pagati a Sotheby’s nella primavera del 2012 per il leggendario “Urlo” di Edvard Munch, anche tenendo conto dell’inflazione.

L’asta ha anche superato un altro record messo a segno da Sotheby`s nel 2008 quando aveva venduto un trittico di Bacon del 1976 per 86 milioni di dollari all’oligarca russo Roman Abramovich.

Il trittico battuto ieri sera nella metropoli americana faceva parte di un gruppo di lavori di Bacon venduti da un anonimo collezionista di Roma a un consorzio di investitori. Uno di questi investitori, che Christie’s si è rifiutata di identificare, sarebbe il venditore dell’opera.

Negli anni ’70 i tre pannelli del trittico erano stati venduti separatamente. Fu il collezionista di Roma a passare venti anni nel tentativo di riunirli. Comprò il pannello centrale a Parigi da un mercante d’arte nei primi anni 80. Poi alla fine degli anni ’80, quello di sinistra e di destra da un collezionista in Giappone. L’opera è l’unico trittico dedicato a Freud, l’artista nipote di Sigmund Freud, ancora in circolazione. L’altro, datato 1966, è andato perso. (TMNEWS)