Natale 2019: occhio allo shopping compulsivo. I consigli per risparmiare

4 Dicembre 2019, di Alessandra Caparello

Passati il Black Friday e il Cyber Monday, chi non lo ha ancora fatto con l’arrivo di dicembre deve pensare a fare i regali di Natale. Ma il rischio di spendere più del dovuto è dietro l’angolo.

Secondo uno studio di Deloitte, ogni famiglia italiana spenderà quest’anno 549 euro (in media) per il Natale, collocandoci al terzo posto della classifica europea, dopo gli inglesi (639 euro) e gli spagnoli (554 euro). Secondo i dati raccolti da Oval, relativi alla propria community, il mese di dicembre incide per circa il 15% sul budget annuale degli utenti, 5 punti al di sotto del 2017.

A dicembre 2018 inoltre, gli italiani sarebbero stati leggermente al di sotto alla media di spesa europea, registrando -6% rispetto al -10%. Inoltre, tra uomini e donne, i primi avrebbero speso il 13% in più, con particolare predilezione per le categorie home and family e goods.
Per quanto concerne, infine, l’età, nello stesso periodo i Baby Boomers (nati prima del 1964) e la Generation X (1965-1979) hanno speso a dicembre 2018 il 40% in più dei Millennials (1980-1994), che a loro volta risulta abbiano acquistato per una spesa totale due volte superiore rispetto alla Generation Z, ossia coloro che sono nati dal 1995 in poi.

I consigli per non spendere troppo

Con le festività di dicembre e la voglia di fare regali, il rischio di cadere nello shopping compulsivo è molto alto. Da qui Oval fornisce qualche utile consiglio per evitare di ritrovarsi a mani vuote a fine mese.

Il primo consiglio è quello di uscire dalla logica di voler fare il regalo a tutti i costi e di riflettere sul suo vero valore, che non è il cartellino del prezzo.

Poi, bisognerebbe non ridursi ad acquistare tutto all’ultimo: questo è l’errore più comune perché porta a compensare l’assenza di pianificazione con un regalo di valore economico superiore. Ma non è detto che chi lo riceve lo apprezzi.
Oggi ci sono siti di e-commerce ovunque: basta dedicare un paio d’ore a guardare qualche articolo per farsi venire un’idea azzeccata. Anche avere un budget preciso è fondamentale, perché non averlo significa uscire dalla razionalità e cadere nella facile trappola di uno shopping impulsivo.

 A Natale è giusto fare acquisti, dice Oval, ma bisogna farlo nel modo giusto. Per questo anche sugli acquisti natalizi si devono mettere in atto gli stessi accorgimenti basati sulle spese quotidiane.

Accantonare piccole somme di denaro ogni volta che si acquista – con arrotondamenti in tempo reale in un salvadanaio digitale – è l’incentivo giusto per fare shopping senza sensi di colpa. A gennaio il portafoglio sarà più pieno e avremo fatto un regalo anche a noi stessi!