NASDAQ IN FORTE RIALZO, DOW JONES FA FATICA

13 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’apertura in rialzo, il tabellone elettronico del Nasdq ha iniziato una fase di oscillazione attorno alla soglia di parita’ che lo ha portato a toccare un ribasso di circa lo 0,4%. Un’ora dopo l’apertura delle contrattazioni, comunque, l’indice high-tech e’ decisamente in territorio positivo.

Segue un andamento analogo anche l’indice Dow Jones che, dopo una cessione frazionale, guadagna 5 punti dall’inizio delle contrattazioni, segno che gli investitori non hanno ancora scelto quale direzione prendere.

I profitti societari diffusi in mattinata, che hanno in genere confermato le aspettative dei mercati, potrebbero aver spezzato l’incantesimo di una settimana nera, durante la quale il Nasdaq ha gia’ bruciato oltre il 15%.

I due dati economici sull’inflazione, vendite al dettaglio e prezzi alla produzione in marzo, pur superiori alle aspettative (vedi storie WSI), secondo gli economisti non sono tali da giustificare allarme, e sono stati assorbiti senza particolari contraccolpi dalla Borsa.

La tendenza di giornata vede in rialzo il settore alimentare, quello della gomma, dei materiali da costruzione e dei servizi.

In ribasso invece farmaceutico, trasporti, carta e linee aeree.

(verificare aggiornamenti INDICI Dow Jones, Nasdaq, S&P 500, Russell 2000 e Wilshire 5000 IN TEMPO REALE in prima pagina).

Tra i principali titoli in movimento oggi alla borsa di New York:

Nel settore dei titoli tecnologici, Altera Corp. (ALTR) ha annunciato utili per il primo trimestre di 36 centesimi per azione, in rialzo del 57% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e di due centesimi superiori alle aspettative degli analisti. Le vendite sono salite del 46% a quota 272,8 milioni di dollari vista la grande domanda proveniente dall’Europa e dal Nord America. Questa mattina, inoltre, Standard & Poor’s ha fatto sapere che il produttore di chip per computer Altera rimpiazzera’ presto Atlantic Richfield Co. (ARC) nell’indice S&P 500. Il titolo guadagna quasi l’8%.(vedi storia WSI)

Sempre nel settore dei chip per computer, Rambus’ (RMBS), dopo aver perso terreno questa mattina nel preborsa, continua a scendere con una perdita di quasi il 7%. Sembra che i risultati del secondo trimestre, pur in rialzo rispetto all’anno precedente di un centesimo superiori alle aspettative, non abbiano convinto gli investitori.

KLA-Tencor (KLAC), un’altro titolo del settore tecnologico, ha annunciato profitti per il terzo trimestre di 38 centesimi per azione superando le aspettative di 5 centesimi. Gli introiti sono saliti del 96% a quota 413 milioni di dollari. Il titolo guadagna l’1,3%.

Nel settore dei software per computers, Ariba (ARBA), che ha guadagnato terreno nel preborsa questa mattina, adesso e’ in rialzo del 4%. Merrill Lynch ha aumentato il rating della societa’ a “Buy” dopo che la societa’ oggi ha annunciato per il secondo trimestre una perdita di soli 6 centesimi per azione, di un centesimo inferiore a quella dello scorso anno e vicina alle aspettative degli analisti di First Call.

Nel settore industriale, General Electric (GE) ha annunciato profitti in crescita del 20% a quota 78 centesimi per azione, di un centesimo superiori alle stime degli analisti. Anche General Motors (GM) ha registrato una crescita dei profitti per il primo trimestre che si sono attestati a 2,80 dollari per azione, ossia 14 centesimi in piu’ di quanto stimato dagli esperti. I due titoli stanno procedendo bene, (GE) perde il 2%, mentre (GM) perde quasi un punto percentuale.

Nel settore dell’intermediazione titoli, Ameritrade(AMTD), il quinto broker online americano, ha annunciato oggi profitti trimestrali superiori alle aspettative dovuti al numero record di clienti che si sono iscritti al servizio di intermediazione titoli. Il titolo tuttavia perde attualmente poco piu’ del 3%.(vedi storia WSI)

Nel settore bancario, Deutsche Banc Alex. Brown ha portato le valutazioni di Chase Manhattan (CMB) e Fleet Boston Financial (FBF) da “Buy” a “Market Perform” sulla base delle preoccupazioni riguardanti il calo degli utili dovuti alle perdite nel Nasdaq. Attualmente (CMB) perde poco piu’ dell’1%, mentre (FBF) quasi il 5%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AMD) Advanced Micro Devices, Inc. 7,185,300 76.188 +0.188 +0.25%;

(AOL) America Online, Inc. 7,271,100 60.750 -1.750 -2.80%;

(NOK) Nokia Corporation 6,140,200 48.750 -1.125 -2.26%;

(MOT) Motorola, Inc. 5,034,500 119.063 +3.188 +2.75%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 5,074,600 26.938 +0.813 +3.11%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 4,634,000 54.875 -0.438 -0.79%;

(NT) Nortel Networks Corporation 4,216,300 98.375 -5.938 -5.69%;

(C) Citigroup Inc. 4,006,700 62.063 -0.938 -1.49%;

(PFE) Pfizer Inc 2,960,600 39.125 -1.250 -3.10%;

(GE) General Electric Company 2,639,000 152.688 -4.063 -2.59%.

Questa la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 34,821,200 64.500 -0.500 -0.77%;

(MSFT) Microsoft Corporation 16,667,800 80.000 +0.625 +0.79%;

(INTC) Intel Corporation 12,451,900 125.969 +4.094 +3.36%;

(CPWR) Compuware Corporation 9,652,900 12.625 +0.688 +5.76%;

(ORCL) Oracle Corporation 10,535,900 75.750 +2.625 +3.59%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 9,854,200 82.063 +2.063 +2.58%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 9,087,800 96.625 +0.188 +0.19%;

(DELL) Dell Computer Corporation 8,635,600 53.156 +1.781 +3.47%;

(AMAT) Applied Materials, Inc. 7,654,800 98.125 +0.563 +0.58%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 7,034,200 41.813 +0.438 +1.06%.