NAPSTER: FUTURO SICURO MA A PAGAMENTO

12 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

La causa legale va avanti, ma il futuro di Napster e’ gia’ segnato. Il sito che permettere ai suoi utenti di scambiarsi liberamente ‘file’ musicali sara’ trasformato in un servizio a pagamento.

Lo scorso ottobre Napster ha siglato un accordo con il gigante multimediale tedesco Bertelsmann.

In base all’accordo, Napster ha assunto l’incarico di sviluppare software per la diffusione di file musicali a pagamento.

La joint venture e’ ora in dirittura d’arrivo. A giugno o luglio si potra’ ancora ‘scaricare’ musica con Napster, ma si dovra’ pagare.

Non sono state ancora indicate tariffe, ma un sondaggio svolto a dicembre su 20.000 utenti Napster ha rivelato che la gran parte di essi e’ dispota a pagare sino a $15 al mese per avere libero accesso ai file MP3.