MUTUI: RIPRENDE L’ATTIVITA’ DEL PRIVATE EQUITY

21 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Stora Enso, il leader mondiale della carta, venderà le attività nord-americane al fondo Cerberus Capital Management per 2,07 miliardi di dollari. Si tratta della maggiore acquisizione da parte di un fondo di private equity dalla gelata dei mercati creditizi iniziata lo scorso mese.

Le azioni del gruppo finlandese sono balzate fino a oltre il 7% dopo che la compagnia ha fatto sapere – secondo la Bloomberg – che cederà i proventi per coprire alcune svalutazioni. La vendita della divisione, che ha impianti in Wisconsin, Minnesota e Canada, è la conferma degli investimenti sbagliati del gruppo in Nord America, dove i prezzi della carta sono scesi a un ritmo del 15% l’anno.

L’acquisizione da parte di Cerberus è la più grande dopo quella di Domestic & General Group da parte di Advent per 1,1 miliardi di dollari, e fa sperare che, dopo lo stop dovuto alla crisi dei mutui e alle difficoltà dei mercati creditizi, l’attività del private equity torni a correre.