Musk: ricchezza senza freni, +36 mld in un giorno. Ora patrimonio vale più di Toyota

27 Ottobre 2021, di Mariangela Tessa

È già il più ricco al mondo, ma la montagna di soldi su cui è seduto Elon Musk è destinata a diventare molto più alta. Tanto che il fondatore dei Tesla potrebbe diventare la prima persona con un patrimonio netto di 300 miliardi di dollari.

Difficile vedere ostacoli, alla luce degli aumenti stratosferici di ricchezza degli ultimi tempi. Un esempio eclatante è arrivato lunedì scorso: in un solo giorno, grazie al balzo del titolo Tesla, che ha raggiunto mille miliardi di dollari di capitalizzazione, l’uomo più ricco del mondo ha aggiunto più di 36 miliardi di dollari alla sua fortuna. Si tratta dell’impennata più grande nella storia del Bloomberg Billionaires Index, pari al patrimonio netto della 34esima persona più ricca del mondo.

Solo quest’anno Musk ha aggiunto al suo al patrimonio la bellezza di 119 miliardi di dollari grazie alla forte performance delle azioni Tesla. Un bottino reso più ricco anche dalla recente vendita di azioni di SpaceX, che ha valutato la società a 100 miliardi di dollari, e aggiunto 11 miliardi di dollari al patrimonio netto.

Musk allunga distanze da Bezos &co.

A questo punto con suoi $ 289 miliardi di patrimonio personale viaggia $ 100 miliardi avanti all’ex numero uno, Jeff Bezos che, sempre lunedì, mostrava una ricchezza $ 193 miliardi a partire da lunedì.

Musk ha ampliato il suo vantaggio anche su altri ex detentori del titolo di persona più ricca del mondo: l’imprenditore sudafricano ha $ 184 miliardi in più di Warren Buffett, che è attualmente la decima persona più ricca del mondo, e mostra un vantaggio di oltre $ 150 miliardi su Bill Gates, al momento quarto in classifica.

Il patrimonio netto di Musk è ora così grande da aver superato la capitalizzazione di mercato della seconda casa automobilistica al mondo, Toyota, che ha un valore di circa 283 miliardi di dollari. Tesla aveva battuto Toyota, per la prima volta, nel luglio 2020.

Sebbene Musk abbia precedentemente promesso di “non possedere una casa” e l’anno scorso abbia dichiarato di voler vendere quasi tutti i suoi beni fisici, l’uomo più ricco del mondo non bada a spese quando si tratta di comprare auto.

In un’asta di Sotheby’s del 2013, Musk ha pagato quasi $ 1 milione su una rara auto sportiva Lotus Esprit del 1976 che è stata utilizzata nelle riprese del film di James Bond del 1977 “The Spy Who Loved Me”. Secondo quanto riferito, la sua scuderia di auto include anche una Ford Model T del 1920 e una Jaguar Serie 1 del 1967 E-type Roadster.