Moody’s taglia rating di tre banche francesi

9 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – L’agenzia di rating Moody’s avverte di aver ridotto il merito di credito di tre grandi banche francesi: BNP Paribas, Credit Agricole e Societe Generale. Gli istituti sarebbero stati colpiti da un deterioramento delle condizioni di mercato e da un sistema fragile per l’intero settore bancario europeo.

Il rating sul debito di lungo periodo di BNP e Credit Agricole viene dunque declassato di un gradino, ad Aa3. Societe Generale passa invece ad A1. Si conclude così la revisione sul merito di credito di questi istituti iniziata lo scorso giugno.

L’autorità bancaria europea (Eba) ha comunicato che le banche dell’area devono raccogliere capitali aggiuntivi per €114,7 miliardi, per poter contrastare i problemi derivanti dalla crisi in Europa e dare maggiore fiducia agli investitori.

Nella nota, Moody’s specifica che le tre banche francesi beneficerebbero dell’intervento dello stato, in caso la situazione dovesse precipitare. “Le condizioni di liquidità e di finanziamento sono nettamente peggiorate”, si legge con riferimento ai tre istituti in questione. “La probabilità che soffrano di maggiori problemi cresce in linea con il protrarsi della crisi europea”.

La decisione di procedere al downgrade, arriva solo dopo pochi giorni che un’altra big, Standard & Poor’s, aveva deciso di assegnare l’outlook negativo a queste banche.

L’autorità francese aveva da poco ridotto le stime sulla necessità di capitale richiesto dai principali istituti entro metà 2012, da €8,8 miliardi a €7,3 miliardi.