Modesta proposta su Cipro: non li salviamo. E vediamo l’effetto che fa

19 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Parliamoci chiaro: l’isoletta e’ un test cruciale per l’Europa. Vogliamo dire tutta la verita’ e nient’altro che la verita’? Ecco: ci e’ davvero utile, per salvare Cipro, buttare 10 miliardi di euro targati “Europa” (piu’ 7 miliardi di prelievo forzoso dai loro conti – ma questo e’ un altro discorso anche se resta atto orrendo ed errore macroscopico compiuto dalla troika Ue, Bce, Fmi che avra’ danni collaterali immensi sull’eurozona…) al solo scopo di far rimanere nel gruppo dei 27 paesi Ue una nazione di 1 milione di abitanti, con un sistema bancario marcio fatto di 800 banche buone solo per il riciclaggio di denaro sporco di neo ricchi russi e italiani?

Ma scherziamo, a barattare l’idea di Europa con il salvataggio di un paradiso fiscale sull’orlo del crack, bailout motivato in gran parte dal fatto che le banche tedesche hanno a Cipro troppi crediti inesigibili?

A Bruxelles devono essere pazzi, per aver concepito sia l’ingresso, sia il salvataggio di Cipro.

Corollario e modesta proposta di Wall Street Italia: non salviamo Cipro, lasciamo che i ciprioti dicano NO al pessimo piano di salvataggio Ue, e vediamo l’effetto che fa l’uscita dall’euro di un mini-paese che rappresenta lo 0,23% della popolazione europea (vedi sotto nota A).

In sostanza, cari lorsignori euro-burocrati (non-eletti) di Bruxelles: fatevene una ragione. O cambiate registro, operando una svolta di 180%, facendo marcia indietro sul prelievo forzoso chiesto a Cipro, e poi modificando regole e Trattati di questa Europa che non funziona perche’ e’ una finzione basata soprattutto su una moneta (e non si costruisce una casa partendo dal tetto! servivano prima unione bancaria e fiscale) oppure, da questa settimana da Idi di Marzo europee, non possiamo non dirci ciprioti. (l.c.)

nota A: la popolazione di Cipro (stima luglio 2012) e’ di 1.138.071, al 160esimo posto nel mondo. La popolazione dell’Unione Europea e’ di 503.824.373 (stima luglio 2012)

[ARTICLEIMAGE] Il lettore Cheshire Cat segnala:

I nuovi piani di Anstasiades…

Sul Guardian Graeme Waerden, che segue Cipro per la testata inglese, ha postato un aggiornamento:

http://www.guardian.co.uk/business/2013/mar/19/eurozone-crisis-cyprus-bailout-government-vote

Si tratta di un filmato di una breve intervista (43 secondi) ad Anastasiades che ha predetto all’intervistatore la probabile sconfitta del piano messo a punto dal suo governo e si è lamentato di come Cipro sia stata trattata ingiustamente.

L’intervistatore ha chiesto allora ad Anastasiades: “Ma che farete allora?” (sottinteso: se il vostro piano viene bocciato). Al che il premier cipriota ha risposto in modo sibillino: “Abbiamo i nostri piani…”.

Ci sono possibilità concrete che stavolta possa non finire a tarallucci e vino…

19/03/2013 13.41.41

LEGGI ANCHE

Cipro: giá deciso prelievo forzoso in tutta Europa.

Caso Cipro: “tutela ai piccoli risparmiatori”. Ma esplode rabbia Putin.

Una moneta sintetica per evitare “espropri sui conti correnti europei”.

Cipro, Jp Morgan: “Prelievo forzoso scoperchia vaso di Pandora”. Alert Pimco.

Dopo Cipro tocca all’Italia: “Ora tassa sul patrimonio”.

L’Europa mostra la sua vera faccia a Cipro: banche chiuse, prelievo forzato sui conti.

Cipro: prelievo forzoso sui conti made in Ue. Che fare?.