MITSUBISHI HA NASCOSTO DIFETTI AUTO PER 20 ANNI

22 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Per oltre 20 anni Mitsubishi Motors Corp. (MSBHY) ha evitato di togliere dal mercato auto difettose, nascondendo al governo le lamentele dei clienti.

Per tutto questo tempo gli automobilisti sono stati contattati individualmente e la societa’ giapponese ha cercato di rimediare caso per caso ai problemi che spaziano dal malfunzionamento dei freni al rischio di perdita del serbatoio.

Ora il ministero dei trasporti ha forzato Mitsubishi ad affrontare le proprie responsabilita’ e la casa automobilistica ha annunciato il richiamo di 88 mila veicoli che va ad aggiungersi ai 532 mila tolti dal mercato il mese scorso.

Negli Stati Uniti i problemi coinvolgono 50 mila auto tra cui il fuoristrada Montero che presenta la perdita di liquido per i freni e l’utilitaria Mirage in cui una parte del motore rischia di staccarsi.

L’intera operazione costera’ a Mitsubishi oltre $69 milioni e la perdita di credibilita’ che creera’ ostacoli nelle recenti alleanze con le case europee DaimlerChrysler (DCX) e Volvo (VOLVY).