MILANO: IL MIBTEL RETROCEDE ASPETTANDO NEW YORK

12 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

La paura di un’apertura negativa degli indici americani fa arretrare leggermente il Mibtel (+0,93% a 30.959 punti) che scende dai massimi di giornata ma resta positivo. Il denaro per ora va tutto alla old economy.

Sul listino si distinguono, infatti, i bancari guidati da Intesa (+4,04%) e Comit (+4,15%). Bene anche Banca Roma (+2,01%), Bnl (+1,2%), San Paolo (+2,12%), Unicredit (+1,42%). Rimbalzano gli istituti con interessi in Internet come Bipop (+3,67%), Profilo (+2,44%), Mediolanum (+2,04%) e Fideuram (+1,14%).

Si mantengono in rialzo anche gli assicurativi tra cui brillano Ras (+3,07%), Alleanza (+2,15%) e Generali (+1,16%).

In luce Fiat con un rialzo, consolidatosi nel corso della seduta, del 2,2%. Ifi sale del 2,38%, Ifil dello 0,62% mentre restano in calo le risparmio (-0,62%).